Dopo aver incollato le componenti della cornice, si rinforza la tenuta delle giunzioni con inserti lignei, applicati con colla, in modo non invasivo della struttura. #risanamento #restauro #cornice

via Instagram http://ift.tt/1vnwCAi

Bando Collaboratore Restauratore

Domanda inviata, e` la Pratica N° 3209.

Il titolo recita:

———
Domanda di partecipazione alla selezione pubblica per l’acquisizione
della qualifica di collaboratore restauratore di beni culturali indetta con
bando pubblicato il 12/09/2014
e
dichiarazione sostitutiva della certificazione (Art. 46 – D.P.R. 28 dicembre
2000, n. 445)
——–

Il richiamo al dpr n° 445 del 28/12/2000 la rende valida come autocertificazione;

infatti abbiamo inserito i nostri dati, corredati da copia di documenti di identità, che sono stati verificati prima di consentirci l’accesso completo al portale.

Una sveglia art decò

La sveglia, il cui meccanismo è funzionante, è dotata di due vani frontali; è ricoperta da lamine plastiche, in parte staccate, alcune mancano.

Si inizia con il ripulire le lamine ed il loro reincollaggio,

00-sveglia

Il passo successivo è di integrare le parti mancanti con un film di stucco (solfato di calcio biidrato e colla di coniglio, levigandone la superfice per renderla simile a quella delle lamine adiacenti.

01-stuccatura

Un ritocco con colori a vernice, le renderà analoghe a quelle in opera originariamente.

Sulle parti ricostruite viene applicato un protettivo a base di regalrez 1094, una resina alifatica, opportunamente diluita.

02-finita

Passata l’estate, perfezionata la finitura con l’impermeabilizzazione della vasca interna, la fontana è in funzione.

Dopo essere riusciti ad impermeabilizzare la vasca interna, che, da una frattura incollata in un restauro di tempi passati, lasciava filtrare acqua abbastanza copiosamente; possiamo ora vederla in funzione.

IMG_20141008_112156

 

Compilazione Bando Collaboratore Restauratore Beni Culturali

Grazie per la precisione.

Resta un dubbio: con la compilazione ed invio della domanda, è automatico il suo valore di autocertificazione?
In altri termini, un titolare di laboratorio artigiano, che è il datore di lavore di se stesso, come riesce ad inserire nella domanda il suo ruolo?
La domanda è personale, e da nessuna parte ho visto lo spazio per inserire i dati dell’impresa e la posizione del titolare artigiano.

Contafili - Arte e Restauro

Dalle molte richieste di info che mi sono arrivate, ho provato a fare una sintesi per la compilazione di questo articolato bando..

La Domanda si genera automaticamente con la compilazione del bando dichiarando il possesso di uno o più requisiti elencati e richiesti dall’ art. 182 del codice dei Beni Culturali e Paesaggistici

La bozza di Domanda, (da Scarica la domanda bozza) genera, in base a tutti i dati inseriti, la richiesta di partecipazione al bando pubblico, con la dichiarazione di essere in possesso (del/dei) seguent(e/i) requisit(o/i) di cui all’art.182 del Codice, comma.1-sexies.., non va stampata ne allegata, la domanda può essere prodotta e inviata solo tramite l’applicazione, procedendo con la compilazione guidata.  domande più frequenti

Nell’esempio di bozza di DOMANDA sono elencati tutti i casi possibili per la dichiarazione del possesso dei requisiti

UNA BOZZA DI DOMANDA IN FORMATO PDF PROTETTO E NON STAMPABILE CHE ESPRIME TUTTE LE ALTERNATIVE DI COMPILAZIONE POSSIBILI
Bozza
(documento in…

View original post 771 altre parole

Bando Collaboratore Restauratore Riepilogo Procedura – 2°

Compilando la domanda, ho notato che il form accetta gli attestati 
rilasciati nei termini applicativi della legge 845/78, art.14;
quindi tutti gli attestati rilasciati da istituti regionali e non che 
si richiamavano alla legge, sono da considerarsi validi, ed inseribili.
Conviene verificare questo punto, eventualmente con i responsabili dei 
corsi quando la dicitura non è esplicitata sull'attestato.
Inoltre la legge stessa delimita la durata dei corsi a cicli di 600 ore,
per un massimo di frequentazione di due cicli;
secondo me la legislazione considera l'anno scolastico di 600 ore, 
quindi avendo conseguito il diploma dopo 1200 ore di frequenza, 
il corso dovrebbe avere valenza di due anni.


 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: