Lo scrittore Stefano Benni rifiuta di esser premiato da Franceschini: Avete distrutto la cultura!

È del tutto condivisibile questa scelta di Sefano Benni.
Rilancio.
Buona serata.

tramineraromatico

Stefano Benni, con educazione e gentilezza ha rifiutato fermamente di ricevere il premio De Sica.
Il motivo lo spiega in una missiva inviata ai responsabili dell’iniziativa e al ministro Franceschini:
-I premi sono uno diverso dall’altro e il vostro è contraddistinto, in modo chiaro e legittimo, dall’appoggio governativo, come dimostra il fatto che è un ministro a consegnarlo. Scelgo quindi di non accettare. Come i governi precedenti, questo governo sembra considerare la cultura l’ultima risorsa e la meno necessaria.
Non mi aspettavo questo accanimento di tagli alla musica, al teatro, ai musei, alle biblioteche, mentre la televisione di stato continua a temere i libri, e gli Istituti Italiani di Cultura all’estero vengono di fatto paralizzati.Non mi sembra ci sia molto da festeggiare.
Vi faccio i sinceri auguri di una bella cerimonia e stimo molti dei premiati, ma mi piacerebbe che subito dopo l’evento il governo riflettesse se vuole continuare in…

View original post 97 altre parole

Right Livelihood Award: Gino Strada sarà il primo italiano a ricevere il “Nobel alternativo”

Bellissima notizia, grazie per averla condivisa.
Rilancio.
Buona serata.

tramineraromatico

strada

Il Premio Right Livelihood, presentato ogni anno al Parlamento svedese, è stato fondato nel 1980 per “onorare e sostenere coloro che offrono risposte pratiche ed esemplari alle maggiori sfide del nostro tempo”.
I laureati concorrenti al Premio Right Livelihood sono 162 e provengono da 67 nazioni, tra cui, appunto, per la prima volta un italiano, Gino Strada, che sarà anche il primo italiano a ricevere il prestigioso premio”per la sua grande umanità e la sua capacità di offrire assistenza medica e chirurgica di eccellenza alle vittime della guerra e dell’ingiustizia, continuando a denunciare senza paura i motivi del conflitto”
Ecco le parole del fondatore di Emergency:
-Ricevere il Right Livelihood Award è un onore e una grande emozione Oltre vent’anni fa Emergency è stata fondata per offrire cure gratuite a chi soffre le conseguenze della guerra e della povertà. In questi anni siamo stati a fianco delle vittime e ci…

View original post 201 altre parole

Arte e campagna con Habitart

Domenica 11 ottobre, ore 10,30:

visita guidata all’Oratorio San Michele, con trasferimento e visita successivi all’Azienda Agricola Magli, Via Olmetola 18.

per prenotazioni ed informazioni, vedi il volantino

Tagliano la sanità utile per finanziare un ponte inutile. Ecco i faraonici programmi del Governo

A volte ritornano … Ecco un brutto ed inutile “fantasma” redivivo …
Buona giornata.

Essere Sinistra

no_ponte

di Vincenzo G. PALIOTTI

E’ ritornato in ballo il ponte sullo Stretto, me lo aspettavo e ad annunciarlo è il ministro Alfano, nemmeno quello delle infrastrutture. Si cominciano a regolare i conti in casa del governo. Così, si potranno sprecare i soldi pubblici per celebrare la grandezza dell’attuale premier/segretario. Rispettando naturalmente tutto quello che ci sarà dietro: mazzette, tangenti, appalti concessi a peso d’oro, costi gonfiati naturalmente per i vari passaggi di mano. Oltre al fatto che questo era il “piatto forte” che Berlusconi voleva servire agli italiani e non ci è riuscito anche per l’opposizione di quelli che oggi invece, cambiando di nuovo idea, appoggiano il progetto (perché ci sono loro a grufolare nel trogolo).

Al solito però si è guardato al fatto in superficie, senza però curare quelli che saranno “gli effetti collaterali” sicuramente negativi, che poi è una costante delle riforme e dei provvedimenti che il premier/segretario…

View original post 450 altre parole

Con BEE.CAMP l’apicoltura diventa digitale

Un ottimo esempio delle potenzialità delle tecnologie digitali, in tutti i campi, anche per la salvaguardia delle api.
Buona giornata.

OggiScienza

loyez74N7H56nyAJ1clBL4piOyQgc5NZlEzGVtyViGo
ATTUALITÀ – Nel 2015 la IUCN ha condotto il primo assessment di tutte le 1.965 specie di api selvatiche che vivono in Europa, scoprendo che se il 9,2% è già oggi a rischio estinzione, un altro 5,2% lo diventerà nel prossimo futuro. Si parla di una specie di ape su dieci, mentre oltre il 50% delle specie europee a noi note non è classificabile in termini di conservazione. Non ci sono dati a sufficienza. La grave situazione in cui versano le api (a livello mondiale) non è una novità e fortunatamente, anche su piccola scala, ci si sta muovendo per tutelarle: un esempio è la (ancora) piccola impresa trentina BEE.CAMP, una startup dell’incubatore green Progetto Manifattura che si propone, aiutando gli apicoltori, di tutelare anche le api.

Cos’è BEE CAMP? Una piattaforma interattiva che aiuta nella gestione delle attività apistiche, trasformandosi anche in una sorta di social network per…

View original post 733 altre parole

La leggenda di Excalibur è nata in Toscana?

Reliquiosamente

sangalgano

A circa 30 Km da Siena c’è il gran complesso monumentale di San Galgano, Abbazia ed Eremo di Montesiepi, dedicati a Galgano Guidotti, posteriormente San Galgano.

Galgano nacque nel 1148 a Chiusdino, un luogo non lontano dall’attuale abbazia, da Guidotto e Dionigia, un figlio a lungo desiderato e destinato a una vita di guerriero. Era un periodo di lotte fra le famiglie dei signori locali (Gherardeschi, Pannocchieschi ed altri) per la supremazia locale. Era un giovane ricco e prepotente e si dedicava alla bella vita. Secondo la tradizione, gli appare in sogno l’arcangelo Michele che lo conduce, attraversando Targa san Galganoun lungo ponte su un fiume e un campo fiorito, in un luogo dove incontra i 12 apostoli in un edificio rotondo. Qui vede il Creatore. Galgano capisce che quella era la chiamata del Signore e lascia la sua vita dissoluta, e anche la fidanzata Polissena, ed inizia a predicare. In seguito…

View original post 1.263 altre parole

A studiare mi aiuta Google

Non intendo pubblicizzare google, non ne ha bisogno; tuttavia mette a disposizione molti strumenti alquanto utili.
Rilancio questo articolo molto dettagliato ed interessante.
Buona giornata.

OggiScienza

16386392968_42c2218ecf_b SPECIALE SETTEMBRE – Basta dare un’occhiata al Data Center di Google per capire la dimensione dell’azienda, la potenza finanziaria e la capacità di concretizzare idee innovative. Spesso il colosso americano fa passi da gigante in alcuni settori perché unisce le proprie ingenti possibilità di finanziamento all’innovazione introdotta da aziende, talvolta anche piccole, ma dotate di qualità e ingegno. Poteva dunque forse mancare una sezione tutta dedicata alla scuola?

Certo a scuola è utile sfruttare uno spazio web gratuito come Drive, per condividere i compiti con chi a scuola non era presente o per fare ricerche in modo collaborativo, online e in tempo reale. Tuttavia Google ha pensato anche di fornire strumenti mirati per le singole materie, applicazioni online per imparare divertendosi, suggerimenti per la didattica.
Andiamo dunque a scoprire alcune delle offerte più interessanti del colosso californiano.

Il primo strumento è dedicato agli insegnanti perché, come diceva Francesco di Sales, “insegnare…

View original post 420 altre parole