Mi è piaciuto … ed ora musica.

Come da titolo, due giorni fa ho sperimentato come postare video musicali sul blog, richiamandone tre di brani degli anni ’60-70, che ho riascoltato in spot pubblicitari.

Mi è piaciuta l’esperienza e la rinnovo, pubblicando il video del primo 45 giri che comprai a quindici anni, con il primo stipendio di un’estate lavorativa, assieme ad un mangiadischi, per ascoltarlo 😀

Si tratta di Some velvet morning dei Vanilla Fudge, uscito nel 1969.

Mi piacque, e cercai di saperne di più sul gruppo americano. A mio avviso hanno il merito di essere stati tra i primi ad usare il basso elettrico non solo come accompagnamento, ma come alter ego della chitarra. Inoltre Tim Bogert esegue spesso brani solistici, e tende a distorcere abbastanza il suono, in un periodo in cui l’utilizzo di distorsore, compressore, wawa ed altri strumenti elettronici era agli albori, e si applicavano alla chitarra.

Dal singolo passai all’album, Near the beginning; successivamente scoprii che era stato da un loro brano del 1967 che Dalida o Sandie Shaw, non ricordo più chi fosse delle due,propenderei per la prima, estrasse il brano “Bang bang” che raggiunse un discreto successo; ne ripropongo la versione originale, che presenta un avvio senza dubbio più rockettaro:

Alla prossima.

Il capo economista della BCE ammette che l’euro non funziona

Vista la fonte, dubito si possa tacciare di … partigianeria 🙂
Buona lettura.

http://vocidallestero.it/2015/10/07/il-capo-economista-della-bce-ammette-che-leuro-non-funziona/

Caro Beppe Grillo, ecco dove sono i pacifisti. Li hai cercati nel posto sbagliato

Un articolo completo, ricco di informazioni sulle iniziative dei movimenti pacifisti italiani.
Buona lettura.

http://m.huffpost.com/it/entry/8256982