Andy Warhol: un critico o un celebratore della società dei consumi? | Finestre sull’Arte

Fiumi di inchiostro e numerosissimi bit non sono sufficienti ad una recensione univoca dell’espressione artistica di Andy Warhol e della pop art. Di seguito un altro contributo, non può che rilevare l’ambiguità dell’arte di Warhol e del suo probabilmente volontario muoversi su una linea sottile tra accettazione del consumismo ed ironia critica della società.
Buona lettura :).

http://www.finestresullarte.info/432n_andy-warhol-critico-o-celebratore-della-societa-dei-consumi.php

Annunci

La mostra “I gioielli dei portici” è in corso. — Associazione Restauriamo, Bologna

Eventi – Associazione culturale Restauriamo di Bologna, presenta

la mostra fotografica di Roberto Capatti a cura di Emanuela Zanon.
Inaugurazione il 26 novembre alle 18.30, presso la Sala Esposizioni Giulio Cavazza, Q.re S. Stefano, via S. Stefano, 119 Bologna,

sarà aperta fino al 07/12
Venerdì 04 dicembre alle 18.00 presso la Sala Del Consiglio: Incontro aperitivo sulla Storia del Picchiotto con Leonardo Dingi e Emanuela Zanon.

Alcune immagini sono visibili a questa pagina:

Sorgente: La mostra “I gioielli dei portici” è in corso. — Associazione Restauriamo, Bologna

Recuperati cinque affreschi trafugati a Paestum

Un ritrovamento importante; gli affreschi sembrano in ottime condizioni, ben conservati.

Buona lettura :).

 

 

 

Il Fatto Storico

(corriere.it) (corriere.it)

Cinque affreschi, rari quanto incredibilmente belli, che rivestivano una tomba campano-sannitica risalente al IV-III sec. a.C., sono stati ritrovati dal Comando carabinieri Tutela patrimonio culturale dopo essere stati trafugati a Paestum.

Si tratta di opere – come ha spiegato il Generale Mariano Mossa, comandante del nucleo TPC – che «valgono oltre un milione di euro».

Alla stessa cifra sono stati infatti «acquistati (dai tombaroli, ndr) in buona fede da un cittadino elvetico» e posti in un deposito a Campione d’Italia, dove sono stati ritrovati per intero e sottoposti a sequestro dal Tribunale di Roma nel maggio 2015.

View original post 161 altre parole

L’arte ignorata dell’armeno Ivan Ajvazòvskij

Grazie per questa perla. I pittori armeni del XIX secolo mi sono sconosciuti.
Ribloggo.
Ciao Andrea, buona serata.

Letteral-Mente

Nel luglio 1817 nasceva, in una cittadina della Crimea, uno dei più importanti pittori russi, Ivan Ajvazòvskij;membro di una povera famiglia di origine armena, si diplomò all’Accademia di Belle Arti di San Pietroburgo e nel 1837 vinse la medaglia d’oro per i suoi successi nella pittura. Prima di iniziare a viaggiare per l’Europa, si dedica alla raffigurazione delle coste della Crimea, instaurando quel rapporto con il mare che lo accompagnerà per tutta la vita («La mia vita è il mare» sono le parole del pittore).

Si trasferì in Italia operando a Venezia, a Roma, a Firenze e a Napoli. Le creazioni di questo periodo sono molto romantiche e colme di serenità come vediamo ne Il golfo di Napoli di notte al chiaro di luna o nelle vedute veneziane dalle luci estremamente calde e pacate. Nonostante abbia prodotto una cinquantina di dipinti durante il soggiorno italiano…

View original post 666 altre parole

Vocidallestero » Zero Hedge – Ecco Chi Finanzia l’ISIS: Bilal Erdogan, il Figlio del Presidente Turco

Si stanno evidenziando i ruoli delle forse in campo; non sono soltanto ipotesi, peraltro formulate da tempo, ma le certezze si stanno concretizzando sui rapporti tra aggregazioni vicine al governo turco (la Turchia è parte della NATO) e gli armati di Daesh o Isis.

Buona lettura.

Sorgente: Vocidallestero » Zero Hedge – Ecco Chi Finanzia l’ISIS: Bilal Erdogan, il Figlio del Presidente Turco

Due nuovi report sul TTIP: ISDS e Agricoltura

Due nuovi dossier su ISDS e impatto del TTIP nelle attività agricole sono stati pubblicati da STOP TTIP Italia.
Scaricabili da questa pagina;
buona lettura 🙂

Stop TTIP Italia

La campagna STOP TTIP Italia e Fairwatch pubblicano due nuovi dossier, relativi all’ISDS ed agli impatti del TTIP sull’Agricoltura.

“PATTO COL DIAVOLO” – Come e perché la clausola di protezione degli investimenti (ISDS) prevista nel TTIP minaccia la capacità di legiferare delle istituzioni, restringendo il perimetro della democrazia.

Dossier a cura della Campagna Stop TTIP Italia – Novembre 2015
Autori: Elena Mazzoni e Francesco Panié (Campagna Stop TTIP Italia) e con il contributo di Monica Di Sisto e Alberto Zoratti (Fairwatch)

Per scaricare il report sull’ISDS: https://stopttipitalia.files.wordpress.com/2014/02/nov-2015-isds_patto-col-diavolo-by-campagna-stop-ttip-italia.pdf

Il fattore “C”: rischi e opportunità nel TTIP per il settore agroalimentare europeo

Risposta “carte alla mano” a chi sostiene che nel TTIP non si discute di sicurezza alimentare, e per aprire un dibattito pubblico serio su export, import, indicazioni geografiche e consumatori

Dossier a cura di Fairwatch per la Campagna Stop TTIP Italia – Novembre 2015 Autori: Monica Di Sisto

Per scaricare…

View original post 4 altre parole