A me gli occhi, please!

Un’ottimo articolo dedicato alla rappresentazione artistica, sacra e magica dell’occhio umano.

Buona lettura 🙂

Sorgente: A me gli occhi, please!

Il nuovo che arretra di Alessandro’s blog

L’ufficio tecnologico del Governo è stato dato in gestione al vicepresidente di Amazon: Diego Piacentini.

Con la precedente amministrazione avevamo apprezzato un’apertura all’usi di software open source; ma questa rappresenta una grossa inversione di tendenza che condizionerà negativamente le scelte digitali e tecnologiche per i prossimi decenni.

Preferisco non anticipare nulla e lasciarvi alla lettura dell’articolo di Alessandro Rubini.

Sorgente: 18 « February « 2016 « Alessandro’s blog

Incontro Stop TTIP Italia – Boldrini: le richieste e gli impegni

Il comunicato stampa di Stop TTIP Italia, rilasciato dopo l’incontro con la presidente della Camera Laura Boldrini.
Buona lettura :).

Stop TTIP Italia

Incontro Stop TTIP Italia - Boldrini le richieste e gli impegni

La Campagna Stop TTIP Italia incontra la presidente della Camera Laura Boldrini. Avanzate sei richieste formali per aumentare la trasparenza e avviare un dibattito pubblico e a livello parlamentare. La presidente ha già chiesto misure per l’accesso dei membri del parlamento ai testi negoziali

(COMUNICATO STAMPA) Ieri un’ampia delegazione della Campagna Stop TTIP Italia ha incontrato la presidente della Camera, LauraBoldrini, per comunicarle le preoccupazioni della società civile in merito al TTIP, il Partenariato transatlantico sul commercio e gli investimenti in via di negoziazione tra Stati Uniti e Unione europea.

L’incontro istituzionale ha rappresentato un importante occasione per segnalare le numerose problematiche che attorniano i negoziati. La delegazione ha consegnato alla presidente Boldrini un dossier che riassume i potenziali impatti dell’accordo USA-Ue: dal rischio di abbassamento degli standard di qualità del cibo, dell’ambiente e della capacità regolatoria degli Stati membri – fortemente intaccata dal sistema di risoluzione…

View original post 285 altre parole

Gli squilibri nell’eurozona non dipendono dal costo del lavoro e dalla competitività

Un ottimo confronto tra varie teorie della crisi economica europea, con la puntualizzazione di una delle maggiori cause scatenanti: una serie di bolle speculative mirate a colpire gli stati finanziariamente più deboli.
Buona lettura 🙂

Keynes blog

sugarServaas Storm, econonomista eterodosso olandese vincitore del Premio Myrdal 2013 e autore di Macroeconomics Beyond the NAIRU (Harvard University Press, 2012), sfida la visione mainstream della crisi dell’eurozona che ha per lungo tempo contagiato anche il campo eterodosso: gli squilibri tra i paesi dell’Eurozona, spiega Storm, non dipendono dal differenziale accumulato del costo del lavoro, né in generale dai prezzi, ma vanno ricercati nel lato finanziario dell’economia europea. 

View original post 4.386 altre parole

La UE è diventata un’istituzione profondamente anti democratica

Dalla Gran Bretagna un’accusa a questa EU autoritaria ed oppressiva dei popoli.

È un primo atto di ripresa dell’azione politica a partire dai diritti umani e dei lavoratori.

Buona lettura 🙂

Il quotidiano inglese “The Guardian” pubblica una lettera ricevuta e sottoscritta da numerosi rappresentanti di istituzioni britanniche, tra cui finalmente anche numerosi esponenti del partito comu…

Sorgente: Vocidallestero » La UE è diventata un’istituzione profondamente anti democratica