Matrimonio all’italiana, bollito di famiglia naturale con contorno di unioni infedeli

Essere Sinistra

aaaltan

di Ivana FABRIS

Tolto l’obbligo di fedeltà all’unione civile perchè nessuno si confonda scambiandola per matrimonio naturale, punto di partenza dell’italica sacra famiglia naturale.
Bisogna riconoscere che questo è un governo profondamente attento alle tematiche ecologiste.
Dove c’è natura, c’è la Trimurti Renzi-Alfano-Verdini. Ed hanno un senso dell’umorismo mai visto prima.

Quindi, invece di togliere l’obbligo di fedeltà nel matrimonio, come sarebbe giusto per un paese che vuole definirsi evoluto e maturo, si toglie alle unioni civili.
Davvero, queste scelte scatenano un’ilarità incontenibile perchè se non sono paradossali sono proprio solo grottesche.

Il bello è che, secondo chi ci governa, così facendo la famiglia è protetta. E’ il festival della farsa, altro che Sanremo.
Trionfa l’amore, come ha dichiarato Renzi e siamo tutti felici dell’happy-end.
Perchè la cosa disperante è che c’è pure chi ci crede.

Eh sì, perchè le unioni omosessuali, l’adozione omogenitoriale sono contronatura e pertanto minacciano la…

View original post 1.554 altre parole

Vocidallestero » Tassi di interesse “negativi“ e guerra al contante

Perchè in Europa, nonostante le recenti scelte governative che andrebbero in senso inverso, si cerca di abolire il contante?

Come mai qualcuno auspica che le banche applichino tassi di interesse negativi?

Questo articolo fornisce una plausibile spiegazione: il tentativo di concentrare il potere finanziario nelle mani di pochi, eliminando le piccole banche locali e/o di credito cooperativo.

Il Prof. Richard A. Werner denuncia l’ipocrisia di chi invoca la guerra al contante e l’introduzione di tassi di interessi negativi. Dietro la scusa della lotta alla criminalità e del rilancio dell…

Sorgente: Vocidallestero » Tassi di interesse “negativi“ e guerra al contante

PER UNA STORIA DELL’EMIGRAZIONE

Quando ci si scatena contro gli immigrati odierni, non dobbiamo mai dimenticare la nostra storia e la migrazione di moltissimi italiani che attraversarono l’Atlantico in cerca di una possibilità di vita.
Ottimo articolo, buona lettura :).

Daily Mail: La Grande Industria Farmaceutica Sta Uccidendo Decine di Migliaia di Persone nel Mondo. La Parola di Alcuni Importanti Medici.

Qualche informazione sulla capacità delle case farmaceutiche di farsi accettare dalla F&DA, negli USA, farmaci inutili o pericolosi l’avevano.
Ora lo sostengono anche medici famosi.
Buona lettura 🙂
http://vocidallestero.it/2016/02/25/daily-mail-la-grande-industria-farmaceutica-sta-uccidendo-decine-di-migliaia-di-persone-nel-mondo-la-parola-di-alcuni-importanti-medici/

Lavoro manuale e tecnologia. – Restauro di beni culturali.

Considerazioni personali sul lavoro manuale, in particolare su un luogo comune piuttosto diffusi che considera manuale quando si utilizzano scalpelli, trapani, ed utensili semplici, sia manuale, altrimenti non è neppure lavoro, ma utilizzo di macchinari.

Buona lettura 🙂

Sorgente: Lavoro manuale e tecnologia.

La Bentivoglio? Il Rinascimento è servito

Grazie, Marzia per questa perla;
non sarebbe corretto parlare di feudalesimo: con i Bentivoglio nasce la signoria di Bologna; esauritasi in breve tempo per l’intervento armato di Giulio II, il Papa.
Molto piacevole ed istruttivo l’articolo, che rilancio.
Buona giornata e lettura 🙂

Alchimie

Cappella Bentivoglio in San Giacomo Maggiore a Bologna 1

Eccomi, come promesso, a dedicare spazio alla Cappella diuna famiglia , le cui origini risalgono al  feudalesimo, insediatasi nella Bologna del XIV secolo.

Il luogo sacro, magnificamente istoriato, lo si può ammirare nella chiesa di S. Giacomo Maggiore a Bologna.

E’ talmente pregevole la Cappella dei Bentivoglio da essere considerato uno dei più bei monumenti del primo Rinascimento.

Principiata nel 1445 da Annibale Bentivoglio, venne terminata dal fratello Giovanni nel 1486. 

Naturalmente ( come era d’uso,ndr) la famiglia è schierata in ogni ordine e grado in una tela la cui immagine immetto in basso..

Lorenzo_Costa_006 Lorenzo Costa, agosto 1488

Affreschi, lunette, tele a go gò, un pavimento a mattoni esagoni smaltati in bianco, dipinti di viola, di verde e d’azzurro ( e molto altro) contribuiscono a fare di questa Cappellaun unicum.
Usata dalla famiglia Bentivoglio per pregare, il luogo sacro è un raro scrigno da inserire senza dubbio in una…

View original post 6 altre parole

Intervista a Lara Comis, sul suo intervento di protesta a TourismA 2016

MI RICONOSCI? Sono un professionista dei beni culturali

Intervista a Lara Comis, sul suo intervento di protesta a TourismA 2016

La dott.ssa Lara Comis, il 21 febbraio 2016, doveva intervenire a TourismA, il Salone Internazionale dell’Archeologia, a Firenze: precisamente alla tavola rotonda “Il Piacere della Storia: turismo archeologico e living history”.

Ha deciso, però, di non offrire la sua professionalità gratuitamente: spiazzando tutti, si è rifiutata di proseguire la discussione, chiedendo che si spostasse l’attenzione sulla situazione dei professionisti dei beni culturali; dopo un’animata discussione, di fronte a un’evidente impossibilità di discutere seriamente il problema, ha abbandonato il tavolo.

CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO!

Lara ha esplicitamente citato la nostra campagna. Per questo, e perché abbiamo apprezzato la sua protesta, civile ed efficace, abbiamo deciso di porle alcune domande: su di lei, sulla situazione dei professionisti dei beni culturali e sulla sua protesta.

La ringraziamo per le risposte, che vi invitiamo a leggere!

Puoi spiegare a chi…

View original post 1.524 altre parole