Quelle povere Criature ha bisogno di voi!

Annunci

Vocidallestero » Perché Cameron (come Obama) Resta Così Silenzioso sulla Riconquista di Palmira?

Dall’Independent un articolo che dovrebbe farci riflettere sulla comunicazione dei nostri leader politici, anche extranazionali, e di quali siano i loro veri interessi.

Buona lettura 🙂

PalmiraHenry Tougha 3 ore fa Nessun commentoPerché Cameron (come Obama) Resta Così Silenzioso sulla Riconquista di Palmira?

Sorgente: Vocidallestero » Perché Cameron (come Obama) Resta Così Silenzioso sulla Riconquista di Palmira?

Il Giappone secondo Vincent Van Gogh | Finestre sull’Arte

Van Gogh, nelle sue ricerche e sperimentazioni, ha seguito anche l’espressione artistica giapponese; una mostra sul suo rapporto con la pittura giapponese si è tenuta nel 2012, alla Pinacothèque de Paris, con il titolo Van Gogh, rêves de Japon, ovvero: “Van Gogh, sogni di Giappone”.

Questo articolo ne è una documentazione piuttosto approfondita.

Buona lettura 🙂

La produzione di Vincent Van Gogh fu profondamente influenzata dall’arte giapponese. Vediamo un confronto con alcune opere significative.

Sorgente: Il Giappone secondo Vincent Van Gogh | Finestre sull’Arte

Tutta l’arte attorno all’uovo

Le potenzialità di un semplice uovo nell’espressione artistica, la sua importanza nella forma e la descrizione pittorica della sua versatilità.

Questo articolo mostra i suoi approfondimenti possibili.

Sorgente: Tutta l’arte attorno all’uovo

Inchiostro al piombo per i papiri di Ercolano

Interessante notizia, rilancio.

OggiScienza

23501347139_3745362b15_b I resti di Ercolano contengono l’unica libreria dell’antichità pervenuta quasi integralmente, con circa 2000 testi estremamente fragili. Crediti immagine: Pablo Cabezos, Flickr

SCOPERTE – Pompei ed Ercolano: due città passate alla storia non solo per il tragico destino, ma anche per tutto ciò che ci hanno tramandato, custodendolo per secoli sotto le ceneri vulcaniche. Un patrimonio che da oggi è ancora più ricco, grazie a una scoperta frutto del lavoro di un gruppo di ricerca internazionale.

Uno studio pubblicato su PNAS rivela che i papiri di Ercolano furono vergati non con un inchiostro di natura esclusivamente organica, bensì con uno metallico (un impasto di piombo, gomma arabica e nero fumo). Il che ne retrodata l’uso di circa quattro secoli.

Il risultato è stato raggiunto dal gruppo guidato da Vito Mocella dell’Istituto per la microelettronica e microsistemi del Cnr di Napoli, che ha collaborato con l’Institut National de la…

View original post 490 altre parole

10 motivi per cui le biblioteche pubbliche sono ancora importanti

Finalmente … ciò che ho empre pensato, trova conferma ed è esposto in modo alquanto migliore di quanto potrei fare.

Un altro elemento positivo è la connotazione positiva che viene data agli hacker, che, nonostante la disinformazione costante nei loro confronti, sono specializzati nella soluzione di problemi e disfunzioni della rete.

Rilancio questo ottimo articolo e rigrazio per averlo pubblicato.

Non tutto si trova su Google, racconta John Palfrey, autore di BiblioTech. Ecco perché le biblioteche hanno ancora un ruolo fondamentale nelle società. (foto: Getty Images) “Perché dovremmo spen…

Sorgente: 10 motivi per cui le biblioteche pubbliche sono ancora importanti

Edward Hopper, i capolavori dell’artista americano in mostra a Bologna

Grazie per la comunicazione.
Palazzo Fava è interessante e bello da visitare di per sé; con la mostra poi … 😉
Rilancio.

The Parallel Vision

C’è chi lo ritiene un narratore di storie e chi, al contrario, l’unico che ha saputo fermare l’attimo di un panorama, come di una persona. È stato lo stesso Edward Hopper (1882-1967), uno dei più popolari e noti artisti americani del XX secolo, a chiarire la sua poetica: “Se potessi dirlo a parole, non ci sarebbe alcun motivo per dipingere”.


La mostra, che inizia oggi e durerà fino al 24 luglio 2016 a Palazzo Fava – Palazzo delle Esposizioni di Bologna, è stata prodotta e organizzata da Arthemisia Group assieme a Fondazione Carisbo e Genus Bononiae. Musei nella Città e con il Comune di Bologna e il Whitney Museum of American Art di New York. Questo evento copre praticamente tutto l’arco temporale della produzione di Edward Hopper, dagli acquerelli parigini ai paesaggi e scorci cittadini degli anni ‘50 e ‘60, attraverso circa 60 opere tra cui celebri…

View original post 193 altre parole