Il tesoro a pedali: la bicicletta in mostra al Museo della Bilancia

A meno di un’ora di strada da Bologna, interessante questa mostra.
Grazie, condivido.

OggiScienza

CULTURA – La bilancia e la bicicletta hanno in comune una sola caratteristica: per funzionare devono mantenere l’equilibrio. A suggerirci come fare è la mostra temporanea “Il tesoro a pedali”, che dall’ottobre scorso fino a luglio 2016 è ospitata dal Museo della Bilancia di Campogalliano.

Città della bilancia dal 1860, Campogalliano ha una lunga tradizione legata alla costruzione di strumenti di precisione. Questa piccola cittadina tra Reggio Emilia e Modena conta meno di 9000 abitanti e ben 5 aziende che producono strumenti di precisione. La necessità di usare bilance per la vita rurale e lo sviluppo di questa tecnologia proprio in quest’area geografica hanno reso quasi naturale l’istituzione del museo, avvenuta nel 1983. Oggi la collezione del museo conta più di 1000 oggetti tra bilance e altri strumenti di misura, che provengono da tutto il mondo e che coprono una storia di 2000 anni. Il pezzo più antico è una stadera romana, quello…

View original post 485 altre parole

Annunci

Autore: Pietro Barnabe'

Restauratore artigiano di: opere d'arte, arredi lignei fissi e mobili, materiale lapideo anche decorato e dipinto, materiale etnografico.

5 pensieri riguardo “Il tesoro a pedali: la bicicletta in mostra al Museo della Bilancia”

  1. Molto interessante questo articolo caro Pietro.Venire a trovarti è sempre scoprire qualcosa di nuovo. A me piace la bicicletta come mezzo usato per conoscere e immergersi nella natura. Ma non la concepisco come mezzo in città. Solo in luoghi del nord, dove sono abituati ad usarla e dove esistono percorsi appositi la riesco a sopportare . Ma laddove viene usata per moda, per unirsi in gruppi dimenticando le più elementari norme del codice della strada, anzi il più delle volte non rispettando semafori e quant’altro, e divenendo così un pericolo per se stessi e gli altri, mi diventa un pò antipatica. Anche se a dire il vero , poverina, la colpa non è sua ma del cattivo uso che se ne fa. Un abbraccio. Isabella
    Ps Se ti può interessare ti lascerei un mio link dove ho parlato anch’io di un museo. eccolo:
    http/isabellascotti.wordpress.com/2014/06/18/lo-scintillante-regno-delloro-matto

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...