Lettera aperta ai ciarlatani della rivoluzione siriana

Bella questa lettera, da rilanciare.

Bye Bye Uncle Sam

13237603_1018612968222395_6078292101785724072_n

Nel momento preciso in cui un dirigente storico della resistenza araba libanese, in Siria, è appena spirato sotto i colpi dell’esercito sionista [qui l’autore si riferisce alla morte di Mustafa Badreddine, avvenuta per mano delle milizie antigovernative, inizialmente attribuita ad una incursione aerea israeliana – ndr], indirizzo questa lettera aperta agli intellettuali e militanti di “sinistra” che hanno preso partito per la ribellione siriana e credono allo stesso tempo di difendere la causa palestinese, mentre sognano tutti presi la caduta di Damasco.
Ci dicevate nella primavera del 2011, che le rivoluzioni arabe rappresentavano una speranza senza precedenti per popoli che subivano il giogo di despoti sanguinari. In un eccesso di ottimismo, noi vi abbiamo ascoltato, sensibili ai vostri argomenti su questa democrazia che nasceva miracolosamente e a tutti i vostri proclami sui diritti umani. Siete riusciti quasi a persuaderci che questa protesta popolare che si è portata via i…

View original post 1.358 altre parole

Annunci

Autore: Pietro Barnabe'

Restauratore artigiano di: opere d'arte, arredi lignei fissi e mobili, materiale lapideo anche decorato e dipinto, materiale etnografico.

15 pensieri riguardo “Lettera aperta ai ciarlatani della rivoluzione siriana”

    1. Purtroppo … lo sappiamo …
      Se gli americani hanno consentito agli ex-fascisti/repubblichini, di restare al loro posto impedendone il processo per crimini di guerra; questi ora continuano a sostenerli con fedeltà assoluta … trasmettendo ai loro “eredi (virtuali)” tali “valori”.
      Buona giornata Viki 🙂

      Liked by 1 persona

        1. Non solo, anche il potere fine a se stesso, purtroppo … Questo travalica le semplici esigenze economiche, a menoché non le si voglia considerare smisuratamente infinite. In questo caso coinciderebbero con il potere assoluto.
          Per comodità tenderei a distinguere i due aspetti, anche se la sostanza è la stessa.
          Ciao 🙂

          Liked by 1 persona

  1. Dopo aver letto tutta la lettera, ho immediatamente pensato all’articolo che pubblicato stamane da Il Fatto Quotidiano (http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/05/18/francia-le-armi-di-coulibaly-transitate-nelle-mani-delluomo-dei-servizi-segreti-e-il-governo-ci-mette-il-segreto-di-stato/2738792/). Le rivoluzioni ritengo che siano il rovescio della medaglia del terrorismo, a seconda dell’uso strumentale che ne vien fatto dalle varie fazioni politiche e dai vari Stati..

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...