TTIP e posti di lavoro. Quanto ci perde l’Italia

Stop TTIP Italia

La grande retorica della Commissione Europea e del Ministro Carlo Calenda sui presunti benefici del TTIP al nostro Paese si ferma davanti a un report della DG Internal Policies commissionato dal Parlamento Europeo.
Secondo il rapporto “TTIP and Jobs” la conclusione del trattato transatlantico “porterà ad una sostanziale riallocazione di posti di lavoro”, con un impatto negativo nel breve termine e un ipotetico impatto positivo sul lungo termine, ma in realtà ancora da definire e contabilizzare. L’ipotesi di impatti positivi nel lungo termine si scontra inrealtà con gli effetti che troppe volte le liberalizzazioni dei mercati hanno portato nella ristrutturazione delle economie, con interi settori che collassano e altri che, pur espandendosi non sono in grado di riassorbire le persone espulse dal mercato del lavoro. Il TTIP avrà impatti diversi a seconda dei Paesi, e l’Italia pare subire gli effetti più pesanti. A pagina 40 del rapporto si vede come…

View original post 210 altre parole

Annunci

Autore: Pietro Barnabe'

Restauratore artigiano di: opere d'arte, arredi lignei fissi e mobili, materiale lapideo anche decorato e dipinto, materiale etnografico.

10 pensieri riguardo “TTIP e posti di lavoro. Quanto ci perde l’Italia”

    1. Sono d’accordo, aggiungo che la perdita del posto di lavoro, solitamente, aggrava lo stato di salute di chi la subisce.
      Si valutano tutti gli aspetti, in quanto quello salutistico e il dover accettare repressioni di vario tipo, sono già ampiamente discussi.
      Ciao, buona giornata 🙂

      Mi piace

  1. mi sembra di ripetere concetti già espressi ma son talmente evidenti (alla sola gente che usa il buon senso) …

    il lavoro è purtroppo importante perché senza non ti lasciano vivere ma
    se ti avvelenano quotidianamente con ogni tipo di schifezza chimica
    non è che l’effetto cambia di molto …
    anzi crepi prima e magari tra atroci sofferenze …

    le loro schifezze se le mangiassero loro se tanto piacciono,
    già ci hanno invaso con i fast food multinazionali
    e si sa cosa ci danno da mangiare … cibo molto salutare …
    più che altro che “sarebbe da salutare” e mai più rivedere …

    ciao Pietro 🙂

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...