Restauratori di Beni Culturali da 22 anni in cerca di Tutela

Una cronistoria dettagliata e precisa sui passaggi che hanno portato all’emanazione del bando per la qualifica di restauratori.
Purtroppo l’iter, dopo 22 anni, non è ancora stato completato, anzi ha subito almeno un rinvio.
Nel frattempo le amministrazioni pubbliche si rivolgono ad associazioni di volontariato per la manutenzione dei beni culturali, contravvenendo a quanto stabilisce il dlgs 42-04 Codice dei beni culturali e del paesaggio.
Grazie per questa pubblicazione, la rilancio.

Contafili - Arte e Restauro

urloVa ricordato in primis che l’ iter normativo di modifica dell’art. 182 risale al lontanissimo 1994, ossia da 22 anni in transito con i restauratori sospesi in attesa di veder riconosciuta la propria professionalità in un girone infernale senza fine, ignorati, vessati e privati nei loro diritti di esercitare legittimamente la professione, con ovvie e disastrose ripercussioni sul settore lavorativo e sulla vita delle persone.

Per rinfrescare il percorso ad ostacoli della 182, riporto una breve panoramica fino ad arrivare al nuovo ricorso al Tar di Agosto 2016.

La questione della Modifica art. 182 è volta a determinare colui il quale, in base ai titoli ed esperienza professionale, è riconosciuto dallo Stato, Restauratore e Collaboratore di Beni Culturali mediante procedura di selezione pubblica, ed in esito, inserito in un elenco con i nominativi degli idonei abilitati ad operare sui beni culturali, suddiviso per settori di competenza

Il percorso dell’iter dal 1994 ad oggi…

View original post 2.303 altre parole

Annunci

Autore: Pietro Barnabe'

Restauratore artigiano di: opere d'arte, arredi lignei fissi e mobili, materiale lapideo anche decorato e dipinto, materiale etnografico.

9 thoughts on “Restauratori di Beni Culturali da 22 anni in cerca di Tutela”

      1. Pietro ti ho mai detto che il papà di mio padre aveva una piccola impresa di pitturazione ( si dirà così) e restauro di interni?
        La mia voglia di manualità mi viene da lui che è morto giovane e del quale ho un pallido ricordo..
        Allora ( parliamo degli ani ’30 del secolo scorso) non esisteva alcuna legge…
        Ho sempre desiderato di vedere i soffitti che lui sistemava lungo il contorto ( non so come si chiama quella cornice che un tempo inserivano, tieni presente?) e i decori che inseriva nelle stanze dei palazzi qui nel Cilento..
        Ti devo mandare delle foto ..controlla la posta quando puoi.
        Un abbraccio!

        Liked by 1 persona

    1. Ci sono varie lobby che operano nel settore: i grandi gruppi di costruttori (per intendersi quelli che nel secolo scorso avevano l’iscrizione 3a per qualche miliardo), le associazioni di restauratori diplomatisi ad Istituto centrale del restauro ed opificio delle pietre dure, associati nell’A.R.I. (anche se ultimamente hanno cambiato posizione e tendono a collaborare con le associazioni artigiane) e qualcun altro monopolista. Fino a qualche anno fa, una volta inserito negli elenchi delle soprintendenze intervenivi sui beni culturali. Ovviamente tale inserimento avveniva per conoscenza o potenza economica, raramente per capacità profesionale.
      Da quando esercito l’attività, abbiamo tentato (sono associato alla cna) di presentare proposte di legge che normalizzassero il restauro, riconoscendo anche l’abilità formatasi sul campo; la caduta prematura dei vari governi, è sempre stato un ostacolo alla discussione parlamentare delle nostre proposte di legge. Con la Melandri si è arrivati ad una forma di legge, che, però, privilegiava la formazione scolastica, penalizzando quella pratica. Attualmente stiamo cercando di concludere l’iter, previsto per giugno 2017 con la pubblicazione degli elenchi, e l’avvio degli esami per chi ha la qualifica di collaboratore restauratore, ma non poteva (per carenza di certificazioni) aderire al bando per la qualifica di restauratore.
      Buona serata, Donato 🙂

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...