INTANTO CHE GLI USA FERMANO LA VENDITA DI BOMBE ALL’ARABIA SAUDITA, NOI COSA FACCIAMO?

ALGANEWS

DI FERNANDO CANCEDDA
FERNANDO CANCEDDA
Mentre il Natale porta nelle nostre case milioni di richieste postali di aiuto per i bambini vittime dei bombardamenti  in Siria, in Africa e nel Medio Oriente, arriva dagli Stati Uniti una buona notizia. Martedì scorso, 13 novembre, il governo di Obama avrebbe disposto il blocco dell’ esportazione di bombe di precisione  in Arabia Saudita, motivato dal ripetersi  di uccisioni e ferimenti di civili, soprattutto bambini, nella guerra promossa nello Yemen dalla coalizione saudita contro i ribelli Houthi. Intendiamoci, si tratta di una goccia nel mare e il prossimo cambio di presidenza non consente illusioni. Secondo dati forniti dall’ONU il sessanta per cento delle stragi di civili nel mondo è provocato dai bombardamenti aerei. Ma chissà che l’ annuncio di martedì, praticamente ignorato dai nostri media, non riesca a convincere anche il governo del buon Gentiloni a seguire l’esempio di Obama.
La notizia è stata pubblicata l’altro ieri dal quotidiano…

View original post 789 altre parole

Annunci

Autore: Pietro Barnabe'

Restauratore artigiano di: opere d'arte, arredi lignei fissi e mobili, materiale lapideo anche decorato e dipinto, materiale etnografico.

8 thoughts on “INTANTO CHE GLI USA FERMANO LA VENDITA DI BOMBE ALL’ARABIA SAUDITA, NOI COSA FACCIAMO?”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...