A ottant’anni dalla morte di H.P. Lovecraft. Lovecraft, l’Italia, la Valsusa, il Polesine – Giap

http://www.wumingfoundation.com/giap/2017/03/a-ottantanni-dalla-morte-di-h-p-lovecraft-lovecraft-litalia-la-valsusa-il-polesine/?utm_source=feedburner&utm_medium=email&utm_campaign=Feed%3A+giap+%28giap%29

“Futurismo: Passaggi e pulsione”, un saggio di Vitaldo Conte

Un articolo interessante ed importante sul futurismo.
Rilancio.

CRITICA IMPURA

Carlo Carrà, “I funerali dell’anarchico Galli”, 1911

Futurismo: Passaggi e Pulsione (1)

Di VITALDO CONTE

“Noi, del Futurismo, siamo i primitivi di una nuova sensibilità. Siamo l’amore del pericolo, l’abitudine all’energia, il coraggio, la ribellione.” (F.T. Marinetti)

Futurismo manifesto di Arte Vita

La possibile eredità e attualità del Futurismo è anche nelle parole dei suoi manifesti: “Noi vogliamo cantare l’amore del pericolo, l’abitudine all’energia e alla temerità”. Questi intenti oggi tendono a essere latitanti nelle varie espressioni della vita socio-culturale italiana. La delimitazione cronologica del cosiddetto Futurismo storico, circoscrivibile da studiosi al periodo che va dal 1909 al ‘15 o ‘19, può risultare una schedatura forzosa e semplicistica: misconoscendo gli sviluppi successivi (anche se meno eclatanti), non si vuole considerare l’ulteriore ricerca innovativa di questo movimento e della situazione storica (quasi tutti i futuristi furono impegnati in guerra). I manifesti, gli scritti, le loro conseguenti espressioni (successive alla grande guerra…

View original post 2.552 altre parole

Esporta ma viola: lo sceriffo globale ha grossi problemi…di diritti umani

di Diego Angelo Bertozzi per Marx21.it | Ogni anno il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti pubblica un rapporto sullo stato dei diritti umani nel Mondo, sorvolando puntualmente sulla propria preoccupante situazione interna. A redigerlo è la superpotenza militare e tecnologica che elevandosi a tutore mondiale degli stessi, dal 1990 non ha esitato a scatenare guerre di aggressione, disintegrando interi Paesi e seminando morte

Sorgente: Esporta ma viola: lo sceriffo globale ha grossi problemi…di diritti umani

La primavera della letteratura palestinese

in copertina dipinto di Nabil Anani A view around Ramallah Acrylic on canvas, 2013

Roma 15 Marzo 2017

Da marzo fino ad aprile sbocceranno a Roma diverse iniziative interessanti, volte a far conoscere la letteratura palestinese, in cui saranno coinvolte anche librerie e biblioteche comunali. Abbiamo pensato che presentare per tempo il ricco calendario aiuterà una maggiore diffusione e partecipazione e, magari, a stimolare associazioni e persone di altre città che hanno in programma iniziative simili ad attivarsi per farci conoscere i loro calendari da aggiungere a questo e iniziare così un monitoraggio di quanto si muove in Italia e pubblicizzarlo. Le idee e le iniziative di tutti potrebbero stimolarne altre e dare l’avvio a una primavera permanente per la letteratura palestinese in Italia.

View original post 861 altre parole