MEDICI SENZA FRONTIERE: IL FALLIMENTO DELLE POLITICHE EUROPEE IN GRECIA E NEI BALCANI

ALGANEWS

DI MONICA TRIGLIA
https://alganews.wordpress.com/
Prima di leggere anche solo poche righe di questo pezzo vi chiedo di guardare il video qui sotto: è la testimonianza di una famiglia irachena, padre, madre e due gemellini, fuggiti, spiega il papà, per offrire ai bambini «una vita in un Paese senza guerra, senza sangue». La famiglia è ora bloccata, come tantissime altre persone, a Lesbo, in Grecia, Europa.
A un anno dall’accordo sulla migrazione tra Unione europea e TurchiaMedici Senza Frontiere pubblica un rapporto internazionale che mostra i costi umani del fallimento delle politiche europee in Grecia e nei Balcani.
E fa un appello ai leader della Ue e degli Stati membri perché cambino il loro approccio alla migrazione e mettano fine alle sofferenze di migliaia di persone colpite dall’accordo.
Un appello che verrà rilanciato sabato 25 marzo, quando i leader europei saranno riuniti nella capitale italiana per celebrare i 60…

View original post 387 altre parole

Annunci

Autore: Pietro Barnabe'

Restauratore artigiano di: opere d'arte, arredi lignei fissi e mobili, materiale lapideo anche decorato e dipinto, materiale etnografico.

10 thoughts on “MEDICI SENZA FRONTIERE: IL FALLIMENTO DELLE POLITICHE EUROPEE IN GRECIA E NEI BALCANI”

  1. MSF ed Emergency sono i veri eroi (anche se immagino che non vogliano essere chiamati così). Ho letto l’articolo, guardato il video e lo scandalo è che chi può fare qualcosa, chi è deputato a trovare soluzioni, si muove a tentoni e quando fa una cosa ne sbaglia due. Il tema è complesso, non voglio cadere nella “banalizzazione” (ma al Parlamento Europeo non c’è una sedia con scritto su il mio nome), ma che MSF ed Emergency non vengano supportate e potenziate – visto che hanno dato prova di conoscere il tema e di saperlo affrontare – è davvero incomprensibile.
    Il mio 5permille è per Emergency e non lo scrivo per “farmi bello”, ma per suggerire che ognuno di noi può fare la sua piccola parte, senza alcuno sforzo.
    Grazie Pietro!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...