24 MARZO 1944: 335 ITALIANI UCCISI DAI TEDESCHI CHE NON VANNO DIMENTICATI

ALGANEWS

DI MARIA PIA DE NOIA

C’è un filo che tiene insieme persone, cose, luoghi, emozioni, fatti anche distanti. È il filo della memoria. Quello che intreccia il passato perché diventi patrimonio per il presente e bussola del futuro.
24 marzo 1944: 335 italiani furono uccisi dai tedeschi. Tra le vittime dell’eccidio delle Fosse Ardeatine, don Pietro Pappagallo e il prof. Gioacchino Gesmundo di Terlizzi.

Ieri a Terlizzi, in collaborazione con la sezione ANPI don Pietro Pappagallo di Roma, é stata organizzata una iniziativa molto bella, Democrazia in cammino, per ripercorrere i luoghi legati ai due martiri concittadini.

Stamattina, come ogni 24 marzo da quando l’ho scoperta, sono andata in via Licia 54, lì dove abitava il prof. Gesmundo a Roma fino all’arresto, per ricordare lui, don Pietro Pappagallo e tutte le vittime della strage. 5 minuti di rispettoso laico silenzio.
Quella lapide è diventata la mia edicola speciale della…

View original post 30 altre parole

Annunci

Autore: Pietro Barnabe'

Restauratore artigiano di: opere d'arte, arredi lignei fissi e mobili, materiale lapideo anche decorato e dipinto, materiale etnografico.

4 thoughts on “24 MARZO 1944: 335 ITALIANI UCCISI DAI TEDESCHI CHE NON VANNO DIMENTICATI”

  1. un solo appunto : a uccidere i partigiani e i civili in rappresaglie insensate e disumane furono i nazisti ( con qualunque bandiera si coprissero o sbandierassero i loro crimini). occorre separare , per quanto possibile la ideologia dalla nascita. chi nasce in germania ovviamente è tedesco (e non può) essere altrimenti la ideologia invece è scelta e quindi (in parte) indipendente dalla nascita. non dimenticare l’orrore del fascismo è la priorità. ciao e buona domenica .

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...