Arte e curiosità – Video mapping – La sperimentazione digitale di Michele Pusceddu

Interessante, piacevole … un utilizzo creativo delle potenzialità.

Barbara Picci

Michele Pusceddu - Hermitage screen Michele Pusceddu – Hermitage screen

Di video mapping in realtà abbiamo parlato poco se pensate alla grande potenzialità di questa neonata disciplina. Per farmi perdonare, ho selezionato un artista italiano che mi ha colpito per il suo spirito fortemente sperimentale. Fin dai primi contatti col mondo del digitale, infatti, Michele Pusceddu esplora vari settori dell’arte visuale cercando i contatti e creando collegamenti con altri linguaggi artistici. Michele Pusceddu - Cloth effects totalBolshoyLe sue perfomance utilizzano software e linguaggi di programmazione che gli consentono di adattare al contesto animazioni grafiche 3D da lui create. Il tutto sempre inscindibilmente legato alla musica, materia che, insieme alle nuove tecnologie, conosce molto bene vista la sua laurea al Conservatorio.
Ha iniziato la sperimentazione col video mapping a partire dal 2016 con la partecipazione a diversi festival come il Glowfestival, il Festival of light
award of Berlin, Pescara, l’ART VISION contest, il Festival delle luci di S. Pietroburgo.
Diversi…

View original post 90 altre parole

Annunci