Donne dal trucco sobrio e uomini depilati: cosmesi, makeup e bellezza nel mondo degli etruschi

Donne che utilizzavano un trucco sobrio ed elegante, uomini che si depilavano e frequentavano istituti di bellezza: scopriamo il mondo della cosmesi, del makeup e della bellezza secondo gli etruschi.

Tra i personaggi che partecipano al banchetto raffigurato sulle pareti della Tomba degli Scudi a Tarquinia, è possibile osservare alcune eleganti signore che sfoggiano curatissime chiome bionde, che contrastano con le loro sopracciglia scure. Figure simili si ritrovano in altri affreschi etruschi, e si può partire da questo dettaglio per intraprendere un viaggio nella cosmesi degli etruschi: gli etruschi, infatti, passavano moltissimo tempo a curare il loro corpo e la loro immagine, e ci sono giunte moltissime testimonianze che possono confermarci quanto gli etruschi tenessero al proprio aspetto. Osservando le chiome bionde delle signore di Tarquinia, alcuni studiosi hanno ipotizzato che presso gli etruschi vigesse l’abitudine di… “ossigenare” i capelli: probabilmente, ha ipotizzato l’etruscologo Arnaldo D’Aversa, le donne etrusche facevano uso di liscivia, una soluzione liquida a base di cenere e acqua che in antico veniva usata come detergente, per pulire gli ambienti oppure per l’igiene personale. Date le sue proprietà sbiancanti, alcune popolazioni la utilizzavano per lavare o per tingere i capelli: l’uso della liscivia è noto presso gli antichi greci proprio come antenata del moderno shampoo, mentre la pratica di “ossigenare” i capelli era tipica, per esempio, dei galli, come attesta Plinio nella sua Naturalis historia, sostenendo che “il sapone” (Plinio, per la prima volta, utilizza il termine sapo) era una “invenzione dei galli per rendere rossi i capelli”, che si otteneva “dal grasso e dalla cenere”, e che si presentava “in due modi, denso e liquido”.

Data l’estensione di questa moda presso gli etruschi (almeno a giudicare dalle testimonianze che ci sono arrivate), e dato che erano necessarie specifiche competenze per poter ottenere buoni risultati nell’operazione, si è ipotizzato che nell’antica Etruria fossero attivi dei veri istituti di bellezza, o quanto meno degli estetisti di professione, dato che, osserva lo studioso Giovannangelo Camporeale, sempre negli affreschi di Tarquinia anche gli uomini hanno delle chiome molto curate: capelli ricci e corti, tagliati alla stessa altezza, poco sotto la base del collo (e che non si trattasse di uno stereotipo dell’artista si può dedurre dal fatto che i personaggi, si osservino per esempio quelli della Tomba dei Leopardi, si contraddistinguono per alcuni, seppur minimi, elementi di caratterizzazione individuale). A dare in qualche modo conferma dell’esistenza di istituti di bellezza in Etruria è lo storico greco Teopompo, vissuto verso la metà del quarto secolo avanti Cristo e sempre molto severo nei confronti degli etruschi (è noto soprattutto per i suoi giudizi sprezzanti nei confronti delle donne etrusche). “Tutti i barbari che vivono ad occidente”, scriveva Teopompo, “si depilano usando pece e rasandosi con rasoi. Tra gli etruschi ci sono diverse botteghe con artigiani specializzati in questa attività, come da noi ci sono i barbieri. I clienti di queste botteghe si prestano a tutto e non hanno vergogna di chi li guarda o di chi passa di lì”. Interessante notare come l’etruscologo Massimo Pallottino abbia tradotto l’originale termine greco usato da Teopompo, “ergastéria” (letteralmente “botteghe”) con “istituti di bellezza”: evidentemente, se ci fossimo trovati a passare di lì, l’impressione che avremmo avuto visitando queste attività non sarebbe stata poi così diversa da quella degli odierni istituti di bellezza.

Sorgente: Donne dal trucco sobrio e uomini depilati: cosmesi, makeup e bellezza nel mondo degli etruschi

Annunci

Autore: Pietro Barnabe'

Restauratore artigiano di: opere d'arte, arredi lignei fissi e mobili, materiale lapideo anche decorato e dipinto, materiale etnografico.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...