Il caso della Guardia costiera rifiutata dal Viminale

Siamo al grottesco:

È la prima volta che succede in Italia: il governo ha rifiutato l’approdo di un’imbarcazione della Guardia costiera, la Diciotti, con a bordo 66 migranti di cui sei sono minori.

Si tratta di persone recuperate domenica in mare a largo della Libia da un’altra nave, la Vos Thalassa, un rimorchiatore provato ma battente bandiera italiana a servizio delle piattaforme petrolifere, intervenuta prima dei soccorsi libici perché la piccola barca era sul punto di affondare. Poi i migranti sono stati trasferiti ieri intorno alle 22 sulla nave Diciotti della Guardia costiera italiana. Il trasbordo dei migranti soccorsi dalla Vos Thalassa sulla Diciotti è stato autorizzato dal comando generale delle capitanerie di porto.

https://www.democratica.com/focus/governo-respinge-nave-guardia-costiera-vos-thalassa/

Annunci

Autore: Pietro Barnabe'

Restauratore artigiano di: opere d'arte, arredi lignei fissi e mobili, materiale lapideo anche decorato e dipinto, materiale etnografico.

2 pensieri riguardo “Il caso della Guardia costiera rifiutata dal Viminale”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...