Melfi. La chiesa rupestre di Santa Margherita

Completamente scavata nel tufo vulcanico e priva di finestre, la chiesa ha un’unica navata con volta ogivale, due cappelle per lato, due altari, i sedili di pietra, un’abside rettangolare e una piccola sacrestia laterale. L’architettura colpisce per l’accuratezza dello scavo e la capacità di riprodurre ‘in negativo’ le chiese costruite. Ma sono soprattutto gli affreschi, risalenti alla prima metà del Trecento, ad attrarre l’attenzione del visitatore.

https://wp.me/p3L1ab-1Z6

Annunci

QA turismo cultura & arte-“Il Rinascimento visto da Sud” Matera, l’Italia meridionale ed il Mediterraneo tra ‘400 e ‘500

[…] La mostra e il Museo, nell’occasione, resteranno aperti sino alle ore 23.00 e ai tre nuovi inserimenti sarà riservata una visita guidata dalla stessa direttrice. Le opere, inserite in un elegante allestimento, provengono tutte dal territorio di Andria.

Si tratta di due eccezionali tavole raffiguranti le figure di Cristo e della Vergine, affrontate. Ciascuna è inscritta entro una mandorla in oro a guazzo a raggi ondulati incisi, il cui effetto luminoso si riverbera naturalisticamente sulle teste di cherubini e serafini. L’autore delle due tempere, sicuramente artista di assoluta maestria, non è documentato. […]

http://www.qaeditoria.it/details.aspx?idarticle=87933

TI VOGLIAMO BENE (Nanni Balestrini è morto, le sue parole sono vive)

[…] Era “Vogliamo tutto” e l’aveva scritto Nanni Balestrini.

C’era la storia di Alfonso, l’operaio comune sradicato dalla sua terra e buttato a Nord nel calderone dello sfruttamento capitalista. Del progresso dichiarato necessario che si incideva nei corpi e nelle menti proletarie. Dentro quella storia, il racconto della nostra furia che dirompeva contro il mondo che non ci apparteneva e ci faceva schifo. Prima di ogni ragione, oltre ogni saggezza. Solo una rabbia pulita per le cose insopportabili che ci circondavano con la loro puzza di ordine e disciplina. Puzza di morte! […]

https://wp.me/p6tJSO-5bE