QA turismo cultura & arte-In Libano spedizione italo-libanese scopre un’area funeraria vecchia di oltre 5000 anni

Un’ampia area funeraria con tombe risalenti a oltre 5000 anni fa è stata scoperta da una spedizione italo-libanese di archeologi. Il ritrovamento è avvenuto nell’area di Nakhl durante
la terza campagna della missione archeologica in Libano, condotta
dall’Università degli studi di Udine e dall’Università Libanese (FLHS),
Facoltà di lettere e di scienze umanistiche, Third Branch, di Tripoli,
in collaborazione con l’Istituto francese del Vicino Oriente di Beirut.

http://www.qaeditoria.it/details.aspx?idarticle=98352

QA turismo cultura & arte-Nuovo Rembrandt scoperto a Oxford, sarà in mostra nel 2020

L’opera intitolata “Lasciate che i bambini vengano a me”,
genericamente attribuita alla scuola olandese della metà del XVII
secolo, è stata ora ricondotta alla mano del celebre pittore di Leida da
un esame tecnico eseguito nei laboratori dell’Ashmolean Museum a Oxford.
Il risultato dell’esame è stato anche confermato da importanti studiosi
del settore. La tela, recentemente riscoperta e restaurata, verrà
esposta durante la mostra “Young Rembrandt” che si terrà all’Ashmolean Museum dal 27 febbraio al 7 giugno 2020.

http://www.qaeditoria.it/details.aspx?idarticle=98346

La censura di Facebook sostiene la guerra di Erdoğan

Dopo le pagine di reti e organizzazioni solidali con il popolo curdo, la
censura di Facebook si è abbattuta su testate indipendenti e legate ai
movimenti sociali italiani (vedi https://ilmanifesto.it/social-e-guerra-facebook-cancella-i-contenuti-pro-curdi/).
Oscurate ieri le pagine di Global Project, Milano in Movimento e
Contropiano. Stessa sorte rischia di toccare a DinamoPress, Infoaut e
Radio Onda d’Urto. Tutte insieme raccoglievano centinaia di migliaia di follower. Mentre scriviamo la «pulizia» continua a estendersi verso centri sociali e account privati.

https://volerelaluna.it/rimbalzi/2019/10/17/la-censura-di-facebook-sostiene-la-guerra-di-erdogan/

QA turismo cultura & arte-Egitto, a Luxor riportati alla luce 20 nuovi sarcofagi

17/10/2019 Filomena Merola

[…]Venti sarcofagi in legno, probabilmente risalenti ad un periodo fra il XX secolo e il IV secolo avanti Cristo, sono stati riportati alla luce nel sito dell’antica Tebe, a Luxor.[…]

Sorgente: QA turismo cultura & arte-Egitto, a Luxor riportati alla luce 20 nuovi sarcofagi

QA turismo cultura & arte-Archeologia: nanotecnologie per preservare resti ossei del I sec. d.C.

Una ricerca unica al mondo di archeoantropologia, che ha visto l’utilizzo di nanotecnologie per la preservazione di resti ossei di 280 anni fa, sarà esposta il 16 ottobre
durante il convegno “Nanotecnologia Scienza e Conservazione – Beni
Culturali ed innovazione Tecnologica – Il ruolo della Nanotecnologia”
presso la Biblioteca Casanatense a Roma.

http://www.qaeditoria.it/details.aspx?idarticle=98313

QA turismo cultura & arte-I Papiri carbonizzati di Ercolano tornano leggibili

Grazie all’hyperspectral imaging,
che elabora lo spettro elettromagnetico di ogni pixel dell’immagine, un
team internazionale di ricerca è riuscito a scoprire dei testi sul verso di un papiro di Ercolano carbonizzato durante l’eruzione del Vesuvio del 79 d.C.. Il papiro in questione è “Storia dell’Accademia di Filodemo”

http://www.qaeditoria.it/details.aspx?idarticle=98295

Antichi affreschi di un museo dimenticato – Laboratorio di restauro

Domenica 27 ottobre 2019 dalle ore 15:00 alle 17:00

Cimitero monumentale della Certosa di Bologna

Via della Certosa, 18, Bologna

portici alla certosa Passeggiata guidata alla Certosa di Bologna.

Il cimitero è stato il primo museo moderno di Bologna: aneddoti, restauro e tecniche artistiche.

A cura di RestAuriamo (associazione di restauratori bolognesi) Prenotazione consigliata al 3487407119 oppure a girottif.restauro@gmail.com.

Sorgente: Antichi affreschi di un museo dimenticato – Laboratorio di restauro