Vocidallestero » AEP: il FMI ammette la sua disastrosa infatuazione per l’euro, chiede scusa per il sacrificio della Grecia.

Un ottimo articolo di Evans-Pritchard commenta il recente report di indagine interna dell’FMI sulla crisi greca. Finalmente il FMI ammette quello che è successo: la Troika ha chiamato “salvataggio …

Sorgente: Vocidallestero » AEP: il FMI ammette la sua disastrosa infatuazione per l’euro, chiede scusa per il sacrificio della Grecia.

Il TTIP salta: la Francia si sfila dal trattato

Una buona notizia, se sarà confermata nei fatti …

Dopo tre anni di negoziazioni, la Francia si sfila dall’accordo Usa-Europa per commercio e investimenti e anche l’Italia ammette l’impossibilità di raggiungerlo in tempi brevi: con Brexit è saltato l’interlocutore più interessato all’intesa, la Gran Bretagna. Per Obama una sconfitta, “per i movimenti della società civile una vittoria: sono stati loro ad avere alzato il velo su un trattato che i Governi discutevano di nascosto”, spiega l’esperto Alfredo Somoza

Dopo tre anni e 14 round di negoziazioni Usa-Europa, il verdetto: il Ttip – Transatlantic Trade and Investment Partnership, Trattato transatlantico per il commercio e gli investimenti – non si farà, né ora né chissà quando. La fresca notizia dell’uscita ufficiale della Francia dalla mediazione (“Non c’è alcuna possibilità che si chiuda la partita prima della fine dell’amministrazione Obama, data l’inconciliabilità delle posizioni delle parti”, ha detto il ministro francese al Commercio estero Matthias Fekl), seguito a ruota dall’esternazione…

View original post 439 altre parole

Evans-Pritchard: L’Italia Deve Scegliere Tra l’Euro e la Propria Sopravvivenza Economica

La situazione economica italiana secondo occhi non implicati nella gestione politica nostrana e’ disastrosa.

http://vocidallestero.it/2016/05/13/evans-pritchard-litalia-deve-scegliere-tra-leuro-e-la-propria-sopravvivenza-economica/

Vocidallestero » Sapir: King, Stiglitz e l’Euro

La critica è informazione: dopo che per anni siamo stati subissati dall’apologia mediatica e politica dell’€uro, è in aumento il numero di chi lo critica.

Indipendentemente dalle motivazioni di ciò, è per noi un grosso aiuto per informarci e poter valutare appieno le conseguenze della sua adozione.

Abbiamo più elementi per poter scegliere che cosa pensarne.

Buona lettura 🙂

Il prof. Sapir commenta i libri, in prossima uscita, di Mervyn King e Joseph Stiglitz. Entrambi lanciano dure critiche contro il sistema della moneta unica, colpevole di aver generato non solo una …

Sorgente: Vocidallestero » Sapir: King, Stiglitz e l’Euro

Vocidallestero » La Stagnazione UE Continua: Déja Vu, Ancora una Volta

Nonostante i proclami, la situazione non è delle migliori; la stagnazione economica dell’Europa è una tragica realtà.

Buona lettura 🙂

Con una serie di interessanti grafici, il prof. emerito John Weeks della London University dimostra su Social Europe lo stringente nesso causale tra le strategie di austerità imposte dalle regole U…

Sorgente: Vocidallestero » La Stagnazione UE Continua: Déja Vu, Ancora una Volta

Vocidallestero » Stratfor: l’inquietante piano della Germania per il Sud Europa

Fino a quando l’Unione Europea sarà tale?

Aumentano le tendenze centrifughe nei vari paesi;

aumenta la coscienza di un’unione antidemocratica ed antiproletaria;

aumenta la volontà di potere dei gruppi finanziari e le politiche li stanno seguendo.

Un articolo piuttosto esauriente:

Stratfor inquadra gli elementi emersi dalla recente interrogazione del Parlamento Europeo a Mario Draghi in una più ampia lotta tra Nord e Sud Europa: le richieste del Tesoro Italiano perché la BCE…

Sorgente: Vocidallestero » Stratfor: l’inquietante piano della Germania per il Sud Europa.

Vocidallestero » Tassi di interesse “negativi“ e guerra al contante

Perchè in Europa, nonostante le recenti scelte governative che andrebbero in senso inverso, si cerca di abolire il contante?

Come mai qualcuno auspica che le banche applichino tassi di interesse negativi?

Questo articolo fornisce una plausibile spiegazione: il tentativo di concentrare il potere finanziario nelle mani di pochi, eliminando le piccole banche locali e/o di credito cooperativo.

Il Prof. Richard A. Werner denuncia l’ipocrisia di chi invoca la guerra al contante e l’introduzione di tassi di interessi negativi. Dietro la scusa della lotta alla criminalità e del rilancio dell…

Sorgente: Vocidallestero » Tassi di interesse “negativi“ e guerra al contante