Intervista a Lara Comis, sul suo intervento di protesta a TourismA 2016

MI RICONOSCI? Sono un professionista dei beni culturali

Intervista a Lara Comis, sul suo intervento di protesta a TourismA 2016

La dott.ssa Lara Comis, il 21 febbraio 2016, doveva intervenire a TourismA, il Salone Internazionale dell’Archeologia, a Firenze: precisamente alla tavola rotonda “Il Piacere della Storia: turismo archeologico e living history”.

Ha deciso, però, di non offrire la sua professionalità gratuitamente: spiazzando tutti, si è rifiutata di proseguire la discussione, chiedendo che si spostasse l’attenzione sulla situazione dei professionisti dei beni culturali; dopo un’animata discussione, di fronte a un’evidente impossibilità di discutere seriamente il problema, ha abbandonato il tavolo.

CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO!

Lara ha esplicitamente citato la nostra campagna. Per questo, e perché abbiamo apprezzato la sua protesta, civile ed efficace, abbiamo deciso di porle alcune domande: su di lei, sulla situazione dei professionisti dei beni culturali e sulla sua protesta.

La ringraziamo per le risposte, che vi invitiamo a leggere!

Puoi spiegare a chi…

View original post 1.524 altre parole

Il tesoro della tomba di un guerriero a Pilo

Le ricerche archeologiche portano spesso alla luce nuove meraviglie e contribuiscono a conoscere meglio la nostra storia.
Buona lettura :).

Il Fatto Storico

Anello di oro massiccio con scena cretese di salto sul toro (Ministero della cultura greco) Anello di oro massiccio con scena cretese di salto sul toro (Ministero della cultura greco)

(Ministero della cultura greco) (Ministero della cultura greco)

A Pilo, in Grecia, gli archeologi hanno scavato la tomba intatta di un ricco re-guerriero dell’Età del Bronzo, sepolto circa 3.500 anni fa. La scoperta, secondo la co-direttrice dello scavo Sharon Stocker, è «una delle più magnifiche esposizioni di ricchezza preistorica scoperte nella Grecia continentale negli ultimi 65 anni».

La tomba conteneva oltre 1.400 oggetti, tra cui una spada lunga 90 cm con impugnatura in avorio, quattro anelli d’oro massiccio (più che in qualunque altra sepoltura della Grecia), pettini in avorio e incisioni raffiguranti grifoni e leoni.

Vi era inoltre un’eccezionale collana di fili dorati, calici d’oro e d’argento, e più di 50 sigilli incisi – in stile minoico – raffiguranti dee, canne, altari, leoni e uomini che saltano sui tori.

View original post 492 altre parole

Una ricca tomba scoperta a Cipro

Il Fatto Storico

(Kadir Kaba) (Kadir Kaba)

Un complesso di tombe di 2.400 anni, contenente forse una famiglia aristocratica, è stato scoperto vicino all’antica città di Soli, sull’isola di Cipro.

Il complesso contiene tre camere sepolcrali, due delle quali erano intatte, mentre la terza era stata saccheggiata. Nelle camere intatte, gli archeologi hanno trovato resti umani oltre a gioielli, statuette, armi e una collezione di 16 recipienti utilizzati durante il simposio, un importante evento del mondo antico durante il quale gli uomini bevevano, parlavano e si dedicavano ad intrattenimenti vari.

Una delle camere conteneva un’intricata ghirlanda d’oro a forma di edera. Le bacche d’oro della ghirlanda e le sottili foglie d’oro sono sopravvissute a due millenni di distanza.

View original post 323 altre parole