Vocidallestero » La Stagnazione UE Continua: Déja Vu, Ancora una Volta

Nonostante i proclami, la situazione non è delle migliori; la stagnazione economica dell’Europa è una tragica realtà.

Buona lettura 🙂

Con una serie di interessanti grafici, il prof. emerito John Weeks della London University dimostra su Social Europe lo stringente nesso causale tra le strategie di austerità imposte dalle regole U…

Sorgente: Vocidallestero » La Stagnazione UE Continua: Déja Vu, Ancora una Volta

Annunci

Vocidallestero » Münchau sul FT: Roma e Atene, Dove l’Europa Si Rompe

I quotidiani odierni danno enfasi all’articolo del Financial Time che ci attribuisce una possibilità di crisi simile a quella greca.

In realtà, purtroppo, pur avendo, la situazione italiana, connotazioni diverse da quella greca, i sintomi di un decadimento sono presenti e difficilmente eliminabili, procedendo coi mezzi abituali.

Sul Financial Times, Münchau torna sulla molteplicità delle crisi in Europa. Ad ogni occasione, le istituzioni europee di dimostrano incapaci di trovare una qualsiasi soluzione efficace ai problemi…

Sorgente: Vocidallestero » Münchau sul FT: Roma e Atene, Dove l’Europa Si Rompe

Vocidallestero » ZeroHedge: la crisi europea in 60 secondi

Qualcuno sostiene che l’Unione Europea sia giunta al capolinea; processo accentuato dalle decisioni francesi di non rispettare i parametri di bilancio in quanto autodichiaratasi in “stato di guerra”.

Il flusso di migranti sta mettendo in luce tutte le incapacità dei vari governi nel far fronte ad un’emergenza.

Purtroppo da noi, nessuno si sta ponendo la questione di un’uscita, e, temo che ci si possa trovare a pagare un prezzo elevato, che sarebbe evitabile se avessimo una classe politica più lungimirante che cercasse di operare sul lungo periodo e non “alla giornata”.

Buona lettura

Sorgente: Vocidallestero » ZeroHedge: la crisi europea in 60 secondi

La Germania è il nuovo malato d’Europa

Anche per la Germania si prospetta una crisi politica ed economica.
Quando riusciremo ad imporre scelte diverse dall’austerità?
Buona lettura 🙂

http://vocidallestero.it/2015/10/28/la-germania-e-il-nuovo-malato-deuropa/

L’austerità ha colpito molto di più il Sud che il Nord

A quanto sembra, l’austerità penalizza ulteriormente le regioni più povere, quelle del sud.
Buona lettura 🙂

Keynes blog

Gianfranco Viesti dopo avere ricordato che l’austerità non è uguale per tutti si sofferma sugli effetti che le politiche pubbliche hanno avuto sulle diverse aree del paese. Sulla base principalmente di un’analisi dei dati relativi al “residuo fiscale” Viesti sostiene che l’austerità ha colpito in modo particolare l’area più debole del paese e cioè il Mezzogiorno. Sulla base di questi risultati Viesti invita a una rinnovata riflessione sulle conseguenze anche di lungo periodo delle scelte di politica economica.

di Gianfranco Viesti
Professore Ordinario di Economia Applicata, Università di Bari
da “Menabò di Etica e Economia

L’austerità è stata uguale per tutti? Dati alla mano, sembra proprio di no: ha colpito molto di più il Mezzogiorno. 

View original post 1.861 altre parole