Vocidallestero » Sapir: King, Stiglitz e l’Euro

La critica è informazione: dopo che per anni siamo stati subissati dall’apologia mediatica e politica dell’€uro, è in aumento il numero di chi lo critica.

Indipendentemente dalle motivazioni di ciò, è per noi un grosso aiuto per informarci e poter valutare appieno le conseguenze della sua adozione.

Abbiamo più elementi per poter scegliere che cosa pensarne.

Buona lettura 🙂

Il prof. Sapir commenta i libri, in prossima uscita, di Mervyn King e Joseph Stiglitz. Entrambi lanciano dure critiche contro il sistema della moneta unica, colpevole di aver generato non solo una …

Sorgente: Vocidallestero » Sapir: King, Stiglitz e l’Euro

Vocidallestero » Evans-Pritchard: L’Unione Europea in Declino Non È Più quel Mostro Anarco-Imperialista che ci Spaventava

La nascita, i progetti, gli ideali e la loro impraticabilità, dell’Unione Europea in un articolo sintetico e scorrevole.

Buona lettura 🙂

 

Ambrose Evans-Pritchard sul Telegraph ripercorre oltre vent’anni di storia della “integrazione europea”, che da giornalista ha sempre seguito da vicino (e sempre avversato, per co…

Sorgente: Vocidallestero » Evans-Pritchard: L’Unione Europea in Declino Non È Più quel Mostro Anarco-Imperialista che ci Spaventava

Vocidallestero » ZeroHedge: la crisi europea in 60 secondi

Qualcuno sostiene che l’Unione Europea sia giunta al capolinea; processo accentuato dalle decisioni francesi di non rispettare i parametri di bilancio in quanto autodichiaratasi in “stato di guerra”.

Il flusso di migranti sta mettendo in luce tutte le incapacità dei vari governi nel far fronte ad un’emergenza.

Purtroppo da noi, nessuno si sta ponendo la questione di un’uscita, e, temo che ci si possa trovare a pagare un prezzo elevato, che sarebbe evitabile se avessimo una classe politica più lungimirante che cercasse di operare sul lungo periodo e non “alla giornata”.

Buona lettura

Sorgente: Vocidallestero » ZeroHedge: la crisi europea in 60 secondi

Il Pedante – Il questismo tra seduzione e conservazione

Articolo divertente ed approfondito sulla visione di molte forze di sinistra europee, il cui concetto è: “vogliamo l’unita europea, ma non *questa* Europa”.
Buona lettura 😉

http://www.ilpedante.org/post/il-questismo-tra-seduzione-e-conservazione/

Migranti: il vertice della vergogna

“La montagna ha partorito il topolino”, e forse neppure quello … I nostri politici rinviano sempre la soluzione di qualsiasi problema; per loro è sufficiente fare incontri al vertice, foraggiare qualche “amico” estero e tornare a casa con proclami roboanti.
Peccato che le soluzioni prospettate da Renzi siano osteggiate anche in patria: l’agroalimentare viene sostituito dai prodotti delle multinazionali (OGM, TTIP), e la PMI sia sempre più soffocate e costretta a scomparire.
Buona giornata 😉

Essere Sinistra

migranti-vertice-la-valletta

di Riccardo ACHILLI

Si chiude a La Valletta il vertice sui migranti più vergognoso e fallimentare della storia europea.

Nessun accordo sulla redistribuzione dei migranti dai Paesi di prima linea, come il nostro, agli altri. Con Renzi, incapace di tutelare l’interesse italiano, che fa la consueta figura da cioccolataio, enunciando una teoria dello sviluppo dei Paesi africani da Expo 2015, basata cioè su agroalimentare e PMI.

Con Stati membri che prendono iniziative unilaterali, compresa la Svezia, nonostante il suo passato da Paese modello di accoglienza, che ripristina i controlli alla frontiera. Gli ungheresi che minacciano di dare fuoco ai migranti che la Germania dovesse respingere. La Slovenia che costruisce un nuovo muro.

View original post 253 altre parole

Telegraph – L’Eurozona attraversa il Rubicone: la Sinistra Portoghese anti-euro bandita dal potere

Grave crisi della democrazia portoghese, il Presidente non consente che la sinistra anti-troika formi un governo, nonostante costituisca la maggioranza parlamentare.

http://vocidallestero.it/2015/10/25/telegraph-leurozona-attraversa-il-rubicone-la-sinistra-portoghese-anti-euro-bandita-dal-potere/

Telegraph: Juncker avverte, “I giorni di gloria dell’Europa stanno per finire”

Juncker scopre l’acqua calda: il declino dell’EU. Peccato che scarichi le responsabilità sui popoli e non sull’uso scelte economiche completamente inopportune che hanno portato avanti in prima persona lui ed i suoi colleghi di governo delle strutture EU.

http://vocidallestero.it/2015/10/24/telegraph-juncker-avverte-i-giorni-di-gloria-delleuropa-stanno-per-finire/