Ci siamo quasi ma attenzione | CNA

In seguito alle indicazioni che ci sono pervenute dal MIBAC, comunichiamo che la Commissione ha completato l’esame delle oltre 6.000 domande di qualifica, ed ha predisposto gli atti per l’espletamento delle procedure previste per le diverse tipologie:

  • Dei candidati ritenuti idonei
  • Dei candidati le cui domande sono state ritenute inammissibili ( posizioni archiviate)
  • Dei candidati per i quali è stata valutata la necessità di comunicare preavvisi di rigetto.

 

Conseguentemente a ciò il MIBAC ha proceduto all’adeguamento della piattaforma informatica, per consentire ai restauratori di verificare l’esito della proprio domanda, attraverso le credenziali utilizzate in fase di presentazione, anche a tutela della privacy del restauratore.

 

Il caricamento dei dati, sulla piattaforma informatica da parte del MIBAC, relativamente a:

  • i candidati le cui domande sono state ritenute inammissibili ( posizioni archiviate)
  • i candidati per i quali è stata valutata la necessità di comunicare preavvisi di rigetto

 

dovrebbe completarsi nei primi giorni di questo mese di ottobre. Per cui invitiamo i restauratori ad accedere da subito ( anche per verificare se la piattaforma è attiva) con le proprie credenziali nella piattaforma informatica, o di farlo presso le sedi CNA che si sono adoperate per la presentazione delle domande di qualifica e, di verificare la propria posizione.

 

I restauratori che rientrano nelle due fattispecie sopra indicate avranno tempo 20 GIORNI, come previsto dalle Linee Guida, per la presentazione di eventuali osservazioni e/o controdeduzioni.

 

Decorsi i 20 giorni, ed una volta esaminati i riscontri pervenuti, il MIBAC sarà in grado di procedere alla pubblicazione degli esiti, cioè alla pubblicazione dell’elenco degli idonei all’esercizio della professione.

 

Invitiamo i restauratori a rivolgersi alla sede CNA a loro più vicina per avere ulteriori informazioni.

Sorgente: Ci siamo quasi ma attenzione | CNA

Annunci

VI edizione delle Giornate del Restauro

dal 25 al 27 febbraio si terrà presso le Ex Ceramiche Vaccari (S.Stefano Magra-SP) la VI edizione delle Giornate del Restauro.

 

Il seminario affronterà il tema della conservazione e della valorizzazione dei siti di interesse culturale e degli spazi industriali dismessi.

In particolare, tra i temi che saranno trattati dal Prof. Cremonesi:

 

  • La caratterizzazione della superficie da trattare
  • Osservazione al microscopio. Osservazione della Fluorescenza UV. Misura ph. Misura della conducibilità.
  • Definire la composizione dell’ambiente acquoso per il trattamento
  • Definire il tipo di intervento. Formulare le soluzioni acquose in accordo coi parametri della superficie specifica
  • Definire il modo meno invasivo di applicazione dell’ambiente acquoso.
  • Soluzioni acquose in forma libera, gelificata e in gel rigido. Emulsioni acqua-in-olio

Sorgente: Giornate del Restauro: il programma della tre giorni di Vita Nova

Qualifica collaboratore restauratore, aggiornamento.

È confermata la proroga della valutazione delle domande di qualifica di collaboratore restauratore, di seguito il testo della comunicazione ministeriale.

AVVISO di proroga termine dei lavori: Bandi per l’acquisizione della qualifica di collaboratore restauratore — tecnico del restauro e per l’acquisizione della qualifica di restauratore il nuovo termine dei lavori sarà il 29 febbraio 2016 … Continua a leggere Qualifica collaboratore restauratore, aggiornamento.

Sorgente: Qualifica collaboratore restauratore, aggiornamento.

Il legno, finitura dell’opera – Restauro di beni culturali.

Nuovo articolo sulle lavorazioni di restauro di materiale ligneo, stiamo arrivando ale finiture, parliamo di stuccature e lucidatura.

Buona lettura 🙂

 

Il legno, finitura dell’opera; gli elementi che ci aiutano ad ottenere un buon risultato; stucchi e gommalacca.

Sorgente: Il legno, finitura dell’opera – Restauro di beni culturali.

Restauro di beni culturali. – Restauro, conservazione, manutenzione di opere d’arte ed arredi.

Riprende, dopo una pausa abbastanza lunga, la pubblicazione di “chiacchierate” quasi tecniche su materiali, soggetti ad interventi di restauro, metodi e tecnologie di intervento.

Stiamo ancora trattando del legno, questa volta, incastri e leganti o colle:

Restauro di beni culturali. – Restauro, conservazione, manutenzione di opere d’arte ed arredi.

Conservazione, manutenzione, restauro di opere d’arte ed arredi.

Nuovo articolo: riflessioni personali sul bando di qualifica restauratori appena conclusosi.

Buona lettura 🙂

Sorgente: Conservazione, manutenzione, restauro di opere d’arte – Trattiamo di restauro, conservazione, manutenzione di opere d’arte ed arredi.

Cna Toscana e Cna Firenze richiedono proroga tecnica per il Bando Restauratore BC

Contafili - Arte e Restauro

CNA TOSCANA
ARTISTICO E TRADIZIONALE
RESTAURO

Oggetto –   Bando di selezione pubblica per la qualifica dei restauratori – richiesta ufficiale di proroga tecnica

Buongiorno.

Con la presente CNA TOSCANA, in stretta collaborazione con CNA FIRENZE, avanza precisa richiesta agli Organismi Nazionali per richiedere ufficialmente, con la massima urgenza, al MIBACT la concessione di una proroga di almeno un mese, di natura strettamente tecnica, per facilitare l’invio in sicurezza delle domande di partecipazione al Bando per i restauratori di beni culturali.

Sgombriamo il campo da possibili equivoci; CNA TOSCANA ed in particolare l’Associazione di Firenze, sono state tra i principali artefici della modifica della legge sul restauro che ha generato la nuova stesura della stessa. E’ del tutto evidente la nostra piena e convinta volontà di arrivare in fondo all’applicazione di una legge attesa da decenni dai nostri restauratori e che le considerazioni e le nostra richiesta nasce dalla necessità…

View original post 604 altre parole